• Home »
  • Blog »
  • Dopo la fioritura, potate la forsizia

Dal blog di Copyr

Fiori e Colori

Dopo la fioritura, potate la forsizia

pubblicato il 21.04.2017

E’ la prima pianta a fiorire in primavera, dopo il lungo riposo invernale; la forsizia (Forsythia) è molto apprezzata anche per questo, per la vivacità e per il suo colore solare che sprigiona dopo il grigio e freddo inverno appena concluso, ravvivando parchi, giardini e aiuole cittadine.
Questo arbusto ha la caratteristica di emettere i boccioli prima dei germogli: i fiori si aprono infatti sui rami nudi, ancora privi di foglie; solo dopo la fioritura, queste inizieranno ad aprirsi, infittendo la chioma del cespuglio e colorandolo di verde.
Ed è proprio subito dopo la fioritura che bisogna potare la forsizia. Questa pianta, infatti, porta i fiori sui rami di un anno; potandola immediatamente dopo la fioritura, si dà l’opportunità alla pianta di formare i nuovi rametti che porteranno i fiori la primavera successiva. Attenzione, dunque, a non attendere l’autunno/inverno per potare la forsizia, poiché così facendo si eliminerebbero i rami fioriferi e a primavera la pianta non avrà alcun bocciolo!
Con la potatura si raccorciano tutti i rami troppo lunghi, ridando una forma regolare al cespuglio. Si eliminano, inoltre i rami secchi, lesionati o troppo esili.
Per dare più energia alla forsizia, inoltre, aggiungete un po’ di concime al terreno; scegliete Fortyl Bellezza, concime apposito per piante fiorite e verdi, in grado di ravvivare la bellezza e lo splendore delle piante ornamentali. Seguite sempre dosi e modalità di utilizzo indicate in etichetta.

Piante associate