La fioritura delle settembrine

pubblicato il 26.09.2016

Lo suggerisce il loro stesso nome, “Settembrine”: è il momento di fioritura di questi splendidi fiori, vivacemente colorati, a creare macchie cromatiche nelle aiuole del giardino o nei vasi del balcone. Settembre è il mese in cui si dice addio all’estate e ci si prepara mentalmente all’arrivo della stagione fredda… Le settembrine sono tra i pochi fiori che si aprono in questo periodo, donando gioia ai nostri occhi e allo spirito: i loro petali, viola, rosa, blu, azzurri, contornano la parte centrale, di colore giallo, creando un contrasto cromatico di sicuro effetto; la corolla può essere semplice o multipla, a formare fiori di forme e dimensioni variabili.

Le Settembrine appartengono al genere Aster; Aster novi-belgii, A. novae-angliae, A. amellus e A. frikartii sono le più diffuse e coltivate.

Coltivatele in una posizione soleggiata, che sia in giardino o sul terrazzo, l’importante è che prendano sole a sufficienza per fiorire. Utilizzate un terriccio di tipo universale, morbido e ben drenante. Bagnatele regolarmente e, se volete ottenere una fioritura ancora più ricca e intensa, somministrate un concime per piante fiorite: Fortyl Bellezza, concime in formato liquido, deve essere diluito nell’acqua d’irrigazione e dato con la bagnatura una volta ogni 15 giorni a partire da giugno. L’aggiunta di Fortyl Bellezza vi aiuterà ad ottenere cespugli di fiori ancora più grandi e dalla bellezza strepitosa.

Scrivi all'agronomo