Amamelide

Categoria: Giardino

L'amamelide - Hamamelis - è una pianta da giardino poco nota ma che regala splendide fioriture profumate nei momenti meno fioriti dell'anno, cioè in inverno. L'Hamamelis è un arbusto, in genere alto 3-5 metri, originario dell'America settentrionale e dell'Asia orientale. In dipendenza della zona d'origine, le specie sono più o meno resistenti al caldo. L'amamelide è a foglia caduca: le foglie, quando ancora giovani, sono coperte da una caratteristica peluria grigiastra. I fiori, di colore variabile dal giallo, all'arancione al rosso scuro, sono piccoli, in genere di 2-3 cm, dotati di un intenso profumo che ricorda la primula. Compaiono in inverno e restano fioriti fino ai primi di marzo. I frutti, che sono presenti contemporaneamente ai fiori sulla pianta (anche se sono dell'anno precedente) sono delle capsule legnose. E' dai semi che in genere si procede con la messa a dimora di nuove piante.

La varietà Coombe Wood è tra le più profumate. La varietà Ruby Glow, in autunno, ha le foglie che si tingono di un rosso acceso.

Terreno: l'amamelide ama i terreni umidi. Preferisce suoli con pH da sub-acido a neutro.

Irrigazioni: le irrigazioni devono essere costanti: poca acqua ma spesso. E' una pianta sensibile agli stress da caldo, in particolare le specie di origine orientale.

Esposizone: sia in pieno sole sia in mezza ombra. L'amamelide è una pianta particolarmente resistente al freddo.

Messa a dimora: in genere avviene per seme, essendo i semi dotati di alta germinabilità.

L'amamelide è una pinata resistente, in genere soggetta agli attacchi parassitari. A livello di operazioni colturali non necessita di potature avendo una crescita lenta. E' sufficiente la pulizia dai rami secchi.