Aronia

Categoria: Giardino

L'Aronia apprtiene al genere delle maloidee, famiglia rosacee. E' una pianta arbustiva originaria del Nord America. Da noi è anche nota come "sorbo nero" per la somiglianza con il sorbo. Puo' essere coltivata sia in vaso sia in piena terra tenendo pero' presente che si tratta di una pianta acidofila. Foglie caduche che in autunno, prima di cadere, assumono una bella colorazione rossa. I fiori sono di colore bianco, con stami violetti, raccolti in mazzetti. In genere l'aronia fiorisce nel mese di aprile. I fiori lasciano poi il posto a delle bellissime bacche di colore nero briallnete o rosso, eduli. Sono infatti utilizzabili per produrre marmellate, succhi, gelatine. Sono imoltre ricche di antiossidanti. La specie Aronia melanocarpa è quella le cui bacche sono più ricche in antiossidanti e flavonoidi.

Terreno: subacido, fresco

Clima: l'aronia resiste anche a temperature invernali molto rigide

Esposizione: luminosa ma esposta ai raggi diretti del sole solo per alcune ore al giorno

Irrigazione: il terreno deve essere mantenuto fresco ma attenzione perché l'aronia soffre i ristagni idrici

Messa a dimora: divisione dei polloni durante il periodo di riposo vegetativo.

Cocciniglie

Parassiti

Di diverse forme e colori si proteggono con delle cere formando ammassi appiccicosi. Sui loro escrementi zuccherini si formano successivamente delle muffe nerastre (fumaggini). Le infestazioni interessano il fusto e le ramificazioni. In caso di forte attacco la cocciniglia forma incrostazioni sulle parti legnose provocando deperimenti vegetativi e, nei casi più gravi, il disseccamento di parti o dell’intera pianta.

Vedi scheda completa