LIBRERIA - Parassiti e Malattie

Effettua la ricerca

Cancri rameali

Cancri rameali


Sono causati dai patogeni fungini che attaccano prevalentemente i rami delle specie arboree.
Nectria galligena, Diaporthe perniciosa, Botryosphaeria obtusa.

Per la Nectria galligena le principali piante ospiti sono melo, pero, latifoglie forestali e di interesse paesaggistico. Sui tessuti legnosi si manifestano lesioni inizialmente imbrunite, depresse, situate in vicinanza di ferite. Si ha una rapida cicatrizzazione con formazione di un anello di callo attorno alla lesione. Col passare degli anni la lesione assume un caratteristico aspetto a bersaglio.

Diaporthe perniciosa e Botryosphaeria obtusa provocano zone cancerose con vistose modificazioni della corteccia in corrispondenza delle zone invase dal fungo.

I cancri possono causare la caduta delle foglie e portare alla morte di intere branche.

Scrivi all'agronomo

Le piante colpite da questa malattia