Occhio di Pavone

Categoria: Malattie


L’occhio di pavone (Spilocaea oleagina) è la più importante patologia fungina che si manifesta sull’olivo, colpisce maggiormente le foglie, ma anche giovani rami e frutti.

La diffusione avviene mediante i conidi che vengono veicolati dall'acqua; la penetrazione del fungo nei tessuti vegetali avviene attraverso la perforazione della cuticola.
Sulla pagina superiore delle foglie si presentano macchie tondeggianti di circa 10 mm di diametro, di color grigio e contornato da una banda brunastra. Durante l'estate le macchie si circondano di un alone giallo intenso, creando un immagine che ricorda gli “occhi” delle code di pavone, da cui il nome.
Le foglie colpite sono soggette a filloptosi, con conseguente deperimento della pianta. Sui rametti appaiono delle maculature simili a quelle delle foglie. Solo raramente i frutti manifestano sintomatologia.

Le piante colpite da questa malattia